IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca


La bouganville appartiene alla famiglia delle Nyctaginaceae e prende il nome dall'ammiraglio della marina francese, Antoine Bouganville, che la scoprì in Brasile nel 1768. Molto diffusa nell'area mediterranea trionfa nei più bei giardini grazie ai colori vivaci dei suoi fiori. Il genere, composto da ben 18 specie di arbusti e rampicanti, resiste bene alla salsedine, alla siccità, ai parassiti e sopporta le gelate leggere. Per una crescita rigogliosa, il terreno deve assicurare un buon drenaggio. I rami sono spinosi e hanno bisogno di appositi sostegni per potersi arrampicare con efficacia.

Nel periodo di fioritura la bouganville crea una macchia di colori di straordinario effetto. Le sue varie forme cromatiche risaltano nel verde dei giardini e si stagliano nell'azzurro del cielo.
Secondo la fiorografia, la pianta simboleggia la perseveranza e la felicità ritrovata. La perseveranza nell'arrampicarsi su sostegni o muri è rafforzata dalla protezione che le spine dei rami offrono alla felice ed abbondante fioritura estiva.
In alcune antiche tribù del sud America la bouganville rappresentava la fortuna e la vittoria.
Insomma la bouganville coltivata nel proprio giardino unisce la bellezza a significati allettanti.
La bouganville si distingue per la fioritura abbondante che crea ampie macchie di colore. E' caratteristica per le sue infiorescenze composte da foglie mutate (brattee) di vari colori che circondano il vero fiore minuscolo e giallo.
L'infiorescenza è notevole per la varietà delle tonalità:bianco,arancio tortora, cremisi,

magenta, rosa o rosso. La fioritura della bouganville inizia in primavera-estate per concludersi alla fine dell'autunno.

Richiede molta luce, predilige il pieno sole per almeno 5 ore al giorno. In Sicilia cresce bene all'aperto. In giardino può essere coltivata anche in vaso per mantenere la forma di alberello o di piccolo cespuglio. Le annaffiature devono essere generose durante i mesi di fioritura, per poi diminuire verso la fine dell'autunno ed essere sospese in inverno.

Concimazione: in estate è consigliabile la somministrazione di fertilizzante liquido ogni 10/15 giorni

Potatura: a febbraio è bene accorciare i germogli principali di circa un terzo e sfoltire i rami più deboli.

Moltiplicazione: si fa per talea: in estate si prelevano le talee legnose di circa 7 cm e si piantano in un composto di torba e sabbia, in un vaso di circa 6 cm per un periodo di 4 settimane e a una temperatura superiore ai 20°C.

Una volta radicate vanno trapiantate a dimora. In alternativa a gennaio con la stessa tecnica si prelevano le talee lunghe 15 cm dai rami più maturi facendo però radicare a 18°C.

Trapianto: l'impianto e il trapianto della bouganville deve essere effettuato nei mesi di febbraio e marzo, facendo attenzione a non danneggiare l'apparato radicale che è piuttosto sensibile.

Visualizzazioni: 1219

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio