IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Un piccolo borgo in festa. È un rituale che ogni anno si rinnova il martedì dopo la Pasqua nel quartiere dell’Itria, dove si rivive l’atmosfera delle feste di paese d’un tempo, caratterizzate da semplicità e divertimento, con la presenza anche di tanti giovani. È la festa della Madonna dell’Itria, il cui simulacro è custodito nell’omonima chiesetta che fa parte della Parrocchia di Sant’Anna. Una Madonna amata dai modicani e proveniente dall’Oriente, il cui culto affonda le radici nel passato al tempo in cui, secondo quanto si racconta, due ciechi di Costantinopoli furono guidati dalla Madonna il martedì dopo la Pasqua fino al santuario di Modica a lei dedicato, situato sulla sommità della collina dell’Itria, in una posizione strategica dalla quale è possibile ammirare Modica, ed eretto nel 1600, e qui riacquistarono la vista. La Vergine, allora, venne proclamata ‘Odigitria’, abbreviato ‘Itria’ o ‘Idria’, che significa ‘guida nella via’. ‘U marti ‘i l’Itria’ (il martedì dell’Itria) è molto sentito dai modicani, che, dinanzi ai cavatelli col sugo, che caratterizzano da sempre la festa, o ai ‘piretti’ (cedri), che non mancano mai, ricordano la leggenda nata intorno alla festa, che narra dell’equivoco da parte di due massari modicani, i quali, giunti in prossimità di Modica, dopo essere tornati da un lungo viaggio, credendo che fosse il lunedì di Pasqua anziché il martedì, si misero a vendere i ‘piretti’, e grazie alla protezione della Madonna dell’Itria i ‘piretti’ andarono a ruba. La festa è stata come ogni anno caratterizzata dal ‘Sotto 90’, un gioco che attira grandi e piccini, che consiste nel pescare tre numeri della tombola e vincere qualora la somma degli stessi non superi il 90. Animazione e balli hanno concluso in allegria la giornata, caratterizzata dalla celebrazione di tre liturgie eucaristiche, con grande soddisfazione di padre Scarso, parroco della chiesa della Madonna dell’Itria dal 1988.

( art. pubblicato su La Sicilia - di Valentina Raffa)

Visualizzazioni: 469

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio