IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca


Con 54 voti a favore, 9 contrari e 13 astenuti l'Assemblea Regionale Siciliana ha dato il via libera definitivo al Piano Casa.
Sarà quindi possibile, anche in Sicilia, ampliare fino al 20% del volume gli edifici residenziali mono e
bifamiliari, e gli uffici; l’ampliamento non potrà comunque superare i
200 metri cubi. Sono esclusi gli immobili parzialmente o interamente
abusivi, anche se condonati. Gli interventi possono essere effettuati su
edifici ultimati entro il 31 dicembre 2009 e sono subordinati alla
verifica delle condizioni statiche dell’intero immobile e all’eventuale
adeguamento antisismico della struttura.



L’ampliamento può arrivare fino al 35% in caso di
demolizione e ricostruzione dell’edificio, a condizione che si
impieghino fonti rinnovabili e tecniche costruttive di bioedilizia.

Il Piano prevede, inoltre, la possibilità, per i privati, di realizzare parcheggi
sotterranei
in aree destinate a verde pubblico, purché si
provveda contestualmente all’arredo a verde attrezzato dell'area in
superficie.



Nelle aree artigianali e gestite dai Consorzi
Asi, sono consentiti ampliamenti del 15% della superficie coperta, e del
25% in caso di demolizione e ricostruzione. In queste aree gli
interventi devono essere realizzati entro i limiti dell’altezza degli
edifici esistenti e non possono riguardare edifici a destinazione
commerciale, alberghiera e turistico-ricettiva.

Dall’entrata in vigore della legge, i Comuni hanno 120 giorni di tempo
per limitare o escludere interventi in determinate zone del proprio
territorio: successivamente ci saranno 24 mesi di tempo per presentare
le istanze.

Visualizzazioni: 5

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio