IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Gli stemmi papali


GLI STEMMI PAPALI


Sono formati da tre elementi:
· le due chiavi di S. Pietro incrociate;

· la tiara o, più raramente, l’ombrellino. La tiara papale, copricapo a forma di cono che i papi portavano durante le funzioni solenni, è di origine persiana ed ha tre fasce concentriche, suddivise da due corone, che simboleggiano il potere spirituale, quello regale e quello temporale, ragione per la quale è chiamata anche “triregno”. Il primo papa ad usare la tiara fu Sergio III, 904-911; infatti, sulle medaglie che lo ritraggono, il papa è rappresentato con questo copricapo. Nell’iconografia cristiana, la tiara è spesso presente, erroneamente, anche nelle raffigurazioni di papi antecedenti (es. S. Pietro e S. Gregorio Magno). Bonifacio VIII, 1295-1303, il papa del primo Giubileo, aggiunse alla tiara la prima corona che rappresenta il potere regale; inoltre, inserì la tiara nello stemma papale. Papa Urbano V, 1362-1370, aggiunse alla tiara la seconda corona simboleggiante il potere temporale. Nella tiara i diamanti simboleggiano la fede e la purezza dell’anima, i rubini la carità e gli smeraldi la speranza. L’uso della tiara fu abrogato da Paolo VI Montini, a favore dell’uso della mitria, copricapo dei vescovi, per sottolineare l’unità del capo della chiesa col collegio episcopale.

· lo stemma della famiglia del papa, se nobile, o l’emblema scelto dal pontefice stesso. Il primo stemma risale- a Innocenzo III, 1198-1216.

Visualizzazioni: 231

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2014   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio