IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Sabato 10 novembre  presso i locali della Società Operaia di Mutuo Soccorso, nell’ambito della rassegna Arte e Cultura tra Museo & Territorio, ideata e promossa da IngegniCultura con il patrocinio del Comune di Modica ed il sostegno della Banca Agricola Popolare di Ragusa,  è stata inaugurata la mostra personale di pittura dell’emergente Antonella Sarta, a cui  è seguito il recital di chitarra classica del Maestro Enzo Alfano.

L’associazione IngegniCultura, come ha dichiarato nel saluto di apertura il presidente Mario Incatasciato,  è ben lieta di avere promosso, in linea con le nuove tendenze,  valide iniziative che hanno fatto apprezzare e  conoscere a Modica una realtà museale di eccellenza, come il Museo della Medicina “Tommaso Campailla”  e  dato spazio  a tanti giovani talenti locali , non sempre  opportunamente coinvolti nei processi organizzativi riguardanti  i beni culturali ed il turismo .

Antonella , come scrive Giovanni Sarta è una giovane e promettente pittrice che ha avviato un percorso di ricerca con straordinaria capacità ed intensità,espressione di una profonda e silenziosa passione.

Dipingere, per lei, risponde ad una imperiosa esigenza di comunicare, nell’accezione del “rappresentare” per “testimoniare”, la sua personale esperienza della vita e della realtà.

Una pittura figurativa che ritrae le campagne iblee, il mare, i tramonti, le spiagge o se stessa. Ma i soggetti rappresentati sono, in primo luogo, segmenti di un percorso emotivo, istanti cristallizzati del processo eternamente variabile del sentimento, che si impressionano sulla tela, come la luce su di una pellicola fotografica.

La traccia, quale testimonianza, è un soggetto frequentemente utilizzato da Antonella.“Guardando una antica casa rurale mi piace pensare alle persone che vi hanno vissuto” come lei stessa  afferma.

In ciò sembra potersi cogliere l’essenza della ricerca che emerge in questi lavori. I soggetti rappresentati nella visione pittorica sono testimonianze di una realtà altra, che ci emoziona per gli eventi che in detti luoghi sono accaduti o che vi stanno per accadere.

Enzo Alfano,  studioso ed appassionato di chitarra classica ha deliziato i presenti con pezzi di musica classica francese, spagnola e greca e con colonne sonore di film di grande successo. Tutto eseguito rigorosamente con lo strumento a lui più caro, la chitarra.

 L'autore ha    seguito  i corsi del Maestro Alirio Diaz, chitarrista venezuelano di fama mondiale; le master class del Maestro Hopkinson Smith (liutista), anch’egli ritenuto una vera autorità mondiale per quanto riguarda la musica antica; i consigli del Maestro Pierluigi Cimma, docente di chitarra al Conservatorio di Torino.

 Oggi è impegnato nello studio dello strumento, nella composizione, nella ricerca,  ritenendo importante il confronto con gli altri artisti, siano essi locali che nazionali.

La serata ha visto la partecipazione appassionata di tante persone, innamorate della musica e della pittura.

Visualizzazioni: 44

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio