IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

"L'isola del viaggio" della Pantano a Modica, un'affascinante passeggiata nella mitica Sicilia settecentesca

 Ieri a Modica  presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso, nell'ambito della rassegna di IngegniCulturaModica "Arte e Cultura tra Museo & Territorio"è stato presentato il volume "L'isola del viaggio" di Francesca Gringeri Pantano pubblicato  da Domenico Sanfilippo Editore, nonchè catalogo del Museo dei Viaggiatori in Sicilia di Palazzolo Acreide.

Il testo  sulle "tracce  di Houel"è  frutto di ricerche e annotazioni, spesso corredate da carte geografiche e disegni di chi tra Settecento e Ottocento intraprese il viaggio in Sicilia attratto dalle antichità classiche, lasciando una valida e insostituibile testimonianza grafica e descrittiva di conoscenza storico-sociale. Presente ai lavori l'autrice dell'Isola del viaggio" Francesca Gringeri Pantano

Dopo i saluti introduttivi del presidente di IngegniCulturaModica, Mario Incatasciato, che ha sottolineato l'impegno e la passione di Francesca Pantano nella ricerca e la documentazione per la realizzazione dell'impegnativa opera d'arte e quindi per l'allestimento del Museo del viaggiatore a Palazzolo Acreide, è intervenuto il sindaco Antonello Buscema.

Questi ringraziando i presenti e congratulandosi con l'autrice dell'opera per il prezioso lavoro, orientato alla riscoperta e alla valorizzazione di un territorio di grande valenza storica, compreso negli Iblei comunemente noto come Val di Noto, ha ribadito la necessità per l'amministrazione, da lui presieduta ,di investire in cultura ritenendo questa scelta in linea con la vocazione ed i bisogni del territorio di Modica.

Sulla stessa scia la riflessione della dott.ssa Anna Maria Sammito, archeologa e già assessore alla cultura del Comune di Modica, che ha rivendicato le scelte da lei operate a favore degli eventi culturali a carattere storico-archeologico, che hanno visto protagonisti enti ed associazioni culturali con  giovani e studenti coinvolti.

La parola quindi all'autrice.

Al “piacere degli occhi” nell'apprezzare le immagini proiettate di una Sicilia mitica, si sono aggiunte le sapienti riflessioni di Francesca Gringeri Pantano che con finezza,  ha donato  ai partecipanti  ricchi  spunti di bellezze e suggestioni.

Di questa Sicilia “caravaggesca”, terra di luci e ombre, di lusso e umiltà, l’autrice racconta le terre a sud della piana, quel Val di Noto dove molte sono le testimonianze della civiltà greca e dell’industriosa opera di uomini nati ai confini tra terra e mare. Il punto di partenza è quel Dominique Vivant Denon, noto appassionato di storiografia siciliana, la cui opera viene arricchita dagli sguardi - divenuti parola e colore - di artisti e viaggiatori che hanno visitato quei luoghi e quelle città.

Così, attraverso pagine ricche di sapere e di arte, il “piacere degli occhi” pervade la  mente, permettendo di osservare quel che già  era noto con ritrovata e rinnovata emozione: non si è mai stanchi, infatti, di apprezzare la straordinaria bellezza della Sicilia.

Visualizzazioni: 26

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio