IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Venerdì 14 settembre apertura a Modica della rassegna "Arte e Cultura tra Museo & Territorio" nei locali del Museo Campailla

Con lo slogan “Arte e Cultura tra Museo & Territorio” prende avvio la Rassegna culturale 2012 di IngegniCulturaModica, ente gestore del Museo della Medicina "Tommaso Campailla".

Da parte degli organizzatori al centro ancora una volta il Museo quale strumento efficace, innovativo, dinamico e flessibile per la diffusione della cultura. Esso  quale istituzione permanente a servizio  del territorio e del suo sviluppo, svolge opera di ricerca sulle testimonianze materiali e immateriali del luogo, le acquisisce, le conserva, le comunica e soprattutto  le esprime per educare e formare le future generazioni.

La rassegna sostenuta dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa , con il patrocinio del Comune di Modica, assessorato alla Cultura,supporter Istos (soluzioni web) e IngegniCultura, laboratorio di progettazione e servizi per l’ingegneria e i beni culturali,  prende avvio venerdì 14 settembre 2012 alle ore 19 con la presentazione del libro "Passeggiate nei dintorni di Modica" pubblicato nel 1882. Autori Carlo Stoppani e Pietro Lancetta, docenti dello storico Istituto Tecnico "Archimede" di Modica, editore Nino Petralia.

Trattasi di un viaggio naturalistico nei territori di Modica, Pozzallo, Scicli e la Costa ragusana che descrive la sensazione di stupore ed incanto dei due autori alla fine dell’800 davanti allo spettacolo della natura nel territorio ibleo.

Per l'occasione sarà presente all'incontro Severino Cassone, discendente della famiglia Stoppani.

E' previsto l'allestimento di una mostra di foto d'epoca, con luoghi e personaggi, curata dalla famiglia Cassone.

In programma incontri, dibattiti, mostre personali di pittura , di scultura e di fotografia, recital, conversazioni d’arte e testimonianze che si susseguiranno nei locali del Museo Campailla, della chiesa di San Paolo e della Società Operaia di Mutuo Soccorso fino alla seconda decade di dicembre,  vigilia delle festività natalizie e vedranno ,quali protagonisti, espressioni creative ed artistiche locali . Pittori emergenti che rispondono ai nomi di Antonella Sarta, Alessia Greco, Giò Scifo,  Pina Cannarella e musicisti molto noti in città come Enzo Alfano.

Il 22 settembre si parlerà  del restauro della Chiesa di San Paolo a cura della Vincass Restauri, e nella stessa serata  il  ceramista Simone Incorvaia di Gela presenterà la sua collezione di opere in terracotta riprodotti con pigmenti usati  dall’arte greca dal VI al IV  secolo a.C.

 Il 6 ottobre Francesca Gringeri Pantano autrice di monografie e saggi presenterà il suo volume L’Isola del Viaggio, pubblicato nel 2009 da Domenico Sanfilippo Editore, nonchè catalogo del Museo dei Viaggiatori in Sicilia di Palazzolo Acreide.

Il testo  frutto di ricerche e annotazioni, spesso corredate da carte geografiche e disegni, di chi tra Settecento e Ottocento intraprese il viaggio in Sicilia attratto dalle antichità classiche, lasciando una valida e insostituibile testimonianza grafica e descrittiva di conoscenza storico-sociale, si avvale delle presentazioni di Enrico Iachello, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania; di Emanuele Kanceff, fondatore del C.I.R.V.I. (Centro Interuniversitario di Ricerche sul Viaggio in Italia); dell’editore Mario Ciancio Sanfilippo.

Oltre che  a  Palazzolo Acreide, città che ospita il Museo, e a Catania, presso il Monastero di Benedettini,  il  volume è stato  presentato a Roma, presso la Biblioteca Angelica; a Napoli, presso Villa Pignatelli; a Parigi, presso l’Istituto Italiano di Cultura; a Bruxelles, dall’Università di Lovanio,; a Tortona, presso la Fondazione Cassa di Risparmio.

La Rassegna si concluderà il 15 dicembre con Karibo Africa,   racconti e  testimonianze di volontari ed operatori impegnati in iniziative umanitarie in Africa che comunicano con forza, poesia e fantasia,  la voglia di vivere e  la dignità di un popolo in perenne guerra contro le malattie, la sete e la mancanza di strutture essenziali. Le immagini di Guido Cicero,   scatti unici carichi di emozioni, sensazioni, impressioni e sentimenti, realizzati nella Repubblica Democratica del Congo,costituiranno una mostra fotografica con la quale si darà l’arrivederci al prossimo anno.  

 

 

 

Visualizzazioni: 59

© 2022   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio