IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

SCICLI - Cinque feste e tradizioni folcloristiche fanno parte dei Beni immateriali.

SCICLI- L’obiettivo è stato centrato. Le Canzoncine di dicembre in onore di Maria Santissima, le celebrazioni e i riti della settimana santa, la festa del Cristo Risorto, la festa della Madonna delle Milizie e la Cavalcata di San Giuseppe entrano a far parte del Rei, il registro delle eredità immateriali Unesco.

Si tratta di cinque feste e tradizioni folcloristiche molto sentiti e vissuti nel territorio. Sono stati il sindaco Giovanni Venticinque e l’assessore alla Cultura Enzo Giannone a spingere affinchè questi beni immateriali che esprime la città venissero riconosciuti.


“Secondo la convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, approvata dall’Unesco il 17 ottobre 2003- spiega il sindaco Venticinque- , le Eredità Immateriali (definite dall’Unesco Intangible Cultural Heritage) sono l’insieme delle pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze e tecniche nella forma di strumenti, oggetti, artefatti e luoghi ad essi associati- che le comunità, i gruppi e in alcuni casi gli individui, riconoscono come parte del loro patrimonio culturale”.

Fonte : IlGiornalediRagusa del 31 marzo 2011






Visualizzazioni: 59

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio