IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Sistemato sull'altare laterale a destra dell'abside. Insieme al Gioia, alla Madonna a cavallo è diventato una "esclusività" tutta sciclitana.

"Il Cristo in gonnella" ritorna alla Chiesa di San Giovanni. Dopo anni di parcheggio nella Chiesa del Carmine, dove venne portato in seguito ai lavori di restauro della chiesa di San Giovanni, l'opera di scuola spagnola viene a riempire il vuoto lasciato a suo tempo, ma con una novità nella collocazione: non più nella sagrestia, bensì sull'altare laterale a destra dell'abside. Il quadro è datato sec. XVII e viene da Burgos, dove la stessa iconografia si trova nella Cattedrale  della Città spagnola. Molto probabilmente arrivò a Scicli come dono della Famiglia Ribera, o meglio della moglie di Girolamo Ribera, Donna Giovanna Di Stefano baronessa di Donnabruna, fondatrice del Monastero che un tempo esisteva attaccato alla chiesa di San Giovanni (Oggi al suo posto c'è il MUnicipio).

La tela avrebbe bisogno di un ulteriore restauro, dopo quello di una quindicina di anni addietro. Se ne avvantaggerebbe l'intera resa cromatica. E' diventata un'ulteriore attrazione tutta sciclitana, dopo il Gioia, la Madonna a cavallo, la Cavalcata.

Visualizzazioni: 727

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio