IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Alimentarsi é prendersi cura di se stessi dal punto di vista nutritivo, scegliendo i cibi più idonei.
Ma è la manipolazione degli ingredienti di natura che diventa cultura, differenziando una civiltà da un'altra, un paese, un gruppo, diventando elemento di identità.
E' bello e giusto tramandare questa cultura ai nostri figli e parteciparla ai nostri ospiti, anche di tradizioni diverse, in arricchenti scambi interculturali.
Il cibo infatti non è solo fonte di nutrimento, piacere fine a se stesso: è piacere di condividere, incontrarsi,
é valore di comunicazione.
Quanti significati nascosti dietro odori e sapori! Quale potere evocativo!
Ma il rapporto piacere-salute è conflittuale per la maggior parte di noi, ed è difficile educare i nostri bambini a resistere alle sollecitazioni, specie pubblicitarie, col risultato di un disordine alimentare che nel tempo può provocare persistenti danni.
Nella costruzione di un'adeguata cultura gastronomica la dieta mediterranea è ormai considerata la più salutare, capace di prevenire gravi malattie e noi che a questa cultura apparteniamo, dovremmo essere avvantaggiati, avendo acquisito abitudini imprescindibili.
I cibi e i piatti sono diventati i segni che scandiscono i vari momenti, la domenica, la festa, tutte le occasioni importanti della vita: sono i simboli di queste celebrazioni.
I cibi scandiscono il tempo, ma oggi abbiamo una stagione senza tempo e senza scadenza e possiamo gustare in modo estemporaneo cibi di ogni luogo e di ogni stagione. Questoè certo un grande vantaggio, ma forse occorre ritornare alla geografia nel piatto: il sapore dei luoghi e la memoria dei sapori
Col cibo si può stupire, ma anche ottenere effetti "spirituali", rappacificare! A tavola si concludono affari, si litiga, ci si riconcilia... Favoloso pranzo quello che imbastisce Babette ( Il pranzo di Babette, Blixen); ha il potere di sanare tutte le discordie del paese. Babette stupisce per la bontà e la raffinatezza dei piatti cucinati; il culmine è il ritmo delle sequenze delle portate, il progressivo, interiore, inconfessato abbandonarsi al piacere del cibo.

Non posso a questo punto non farvi partecipi della vista, per adesso , della cassata,
sublimazione dell'anima siciliana!

Visualizzazioni: 19

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio