IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Rinviat0 per lutto.Case degli Avi. Viaggio culturale ed emotivo in ricordo di Giorgio Guarrasi, fondatore a Modica del gruppo musicale “Giorgio e gli astri”

Dopo la pausa  invernale, ripartono gli appuntamenti  culturali di IngegniCultura, riconducibili alla rassegna annuale, ormai istituzionalizzata, “ Arte e cultura, tra Musei e Territorio”.

 Primo appuntamento  venerdì 15 aprile alle ore 19,00, ne Le Case degli Avi, centro polifunzionale e sede ufficiale dell’associazione, quando sarà ricordato, l’amico, il musicista, l’artista Giorgio Guarrasi scomparso nel 2010, e che negli anni ‘60 costituì insieme ad altri il noto gruppo musicale “Giorgio e gli Astri” .

Un viaggio culturale ed emotivo attraverso i momenti  musicali più significativi degli anni ’60 e ’70 a Modica  e che videro protagonista il gruppo musicale.

Saranno proprio gli Astri, Martino Modica, Roberto Barni, Peppe Scucces ed Enzo Alfano  a rievocare quegli anni. L’ introduzione ed il  coordinamento sarà a cura di Mario Incatasciato, presidente di IngegniCultura

Giorgio Saverio Guarrasi è nato a Modica, ha studiato Fisarmonica Classica presso il Centro Didattico Musicale Italiano di Ancona, sotto la guida del Maestro Giovanni Bergamasco. Dopo il primo periodo da fisarmonicista passa all’approfondimento, allo studio e al suono del Organo Elettronico formando a Modica, un gruppo musicale chiamato: “Giorgio e gli Astri”. Un gruppo che ben presto diventa conosciutissimo in tutta la provincia di Ragusa e anche fuori i confini provinciali, esibendosi nei maggiori e più quotati locali musicali siciliani: Night, Teatri, Balere, Piazze. Spesso introduceva le serate musicali di notissimi gruppi di livello nazionale: Domenico Modugno e la sua orchestra, i Profeti, i Gens, i Nomadi, o accompagnava artisti famosi come: Sergio Leonardi, Roberta D’Angelo, Marta Lami, Maria Luisa (dal clan di Celentano), sempre avvalendosi della collaborazione di validi musicisti, che si alternarono nell’intero periodo di attività. Contemporaneamente all’attività artistica, Giorgio si dedica all’insegnamento sia della musica, che della fisarmonica e dell’organo. Suona come fisarmonicista nel noto Gruppo Folcloristico “Contea di Modica. Esaurita l’esperienza del gruppo “Giorgio e gli Astri”, Giorgio comincia studiare pianoforte classico con la Prof.ssa Lidia Iemmolo Giardina di Modica, approfondendo ulteriormente le sue capacità musicali. Ritiratosi dalla scena musicale attiva, continua con passione a suonare e a studiare tra le mura domestiche. Contrae una tremenda malattia (la SLA), che  nel giro di pochissimo tempo lo stronca (30 giugno del 2010).

Martino Modica. E’ il cantante solista e bassista del gruppo musicale modicano “Giorgio e gli Astri”. Vedendo concludere l’esperienza del gruppo, dopo una parentesi di riflessione, intraprende da solo l’attività artistica suonando e cantando nei vari locali nei piano-bar e in recitals. La sua sensibilità lo porta alla reinterpretazione delle canzoni di Roberto Vecchioni, Paolo Conte, Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco e altri cantautori doc. Il periodo di permanenza con Giorgio va dal 1969 fino alla conclusione del gruppo.  

Roberto Barni. Da giovanissimo viene avviato dal padre, allo studio della batteria e della chitarra. Negli anni ‘60 diventa il batterista del gruppo “Giorgio e gli Astri”, che avrà un grande influenza nella  sua  formazione musicale . Nel 1980 il jazz, “la svolta definitiva”: Nel 1985 fonda il gruppo jazz “Jazzset trio”, nel 2000 inizia a studiare contrabbasso e basso elettrico, nel 2006  fonda il Thelonious Jazz Club, che si propone di diffondere e di trasmettere l'amore  per il Jazz. E’  Direttore Artistico della rassegna “Jazz in Via Grimaldi” a Modica dal 2007 al 2012. Promuove assieme ad altri professionisti la musica Jazz, rappresentando un esempio per tanti giovani che vogliono iniziare questo genere.  Veterano del gruppo,  permanenza dal 1960 fino al 1974.

Peppe Scucces. Musicista dalle molteplici esperienze pregresse, ha finalmente concluso le sue peregrinazioni da un genere all'altro fermandosi nello sconfinato territorio del Jazz, dentro il quale continua la sua ostinata ricerca di un linguaggio personale originale...che forse non troverà mai...

  In passato ha collaborato con numerosissimi gruppi locali di vario genere, fra cui il notissimo “Giorgio e gli Astri”. (Periodo di permanenza nel gruppo 1974 – 75 – 76) 

Enzo Alfano. Chitarrista  classico, studia  a Milano con il Maestro Gianni Orlandi, segue i corsi del Maestro Alirio Diaz, le masterclass del Maestro Hopkinson Smith (liutista).  Si dedica all’attività  didattica e concertistica. Ha fatto parte di giurie a vari concorsi musicali locali e nazionali. E’ iscritto come compositori dal 1982 e si occupa di trascrizioni classiche e moderne per chitarra.

In gioventù, nel campo della musica leggera, munito di regolare chitarra elettrica, ha fatto parte  del gruppo dal 1969 fino al gennaio del 1976.

Prossimo appuntamento  culturale di IngegniCultura , giorno 22 aprile 2016 , vigilia di San Giorgio, quando saranno presentati i musei più significativi dei dodici comuni della provincia di Ragusa.

 

 

Visualizzazioni: 119

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio