IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Stasera alle 20.30, nel Salone degli Stemmi del Castello di Donnafugata, si terrà il secondo concerto di “Arte e Gusto ibleo”. Ad esibirsi saranno il pianista Enrico Lancia, il soprano Silvia Di Falco e il tenore Luca Tamani.
Enrico Lancia si è diplomato in Pianoforte al Conservatorio Piccinni di Bari nel 1986. Si è perfezionato a Roma con il maestro Franco Medori, dopo aver seguito Corsi di Interpretazione e Perfezionamento con Bruno Canino, Maria Regina Seidlhofer e J. Carlos Parreira. Si è dedicato al repertorio liederistico e operistico studiando con Erik Werba and Sonja Stenhammar. Vanta un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero (Europa, Asia, America e Africa). Ha tenuto numerosi concerti per importanti istituzioni e festival in qualità di solista, con orchestra e in varie formazioni da camera. Diversi suoi concerti sono stati ripresi e diffusi anche in mondovisione, da emittenti televisive nazionali. Per la direzione d’orchestra ha studiato con N. Giuliani. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Kiev, l’Orchestra Sinfonica M. Jora di Bacau, l’Orchestra Sinfonica di Timisoara e altre importanti orchestre sinfoniche e da camera, registrando ottimi riscontri della critica e del pubblico.
Silvia Di Falco, ragusana, soprano lirico leggero, ha iniziato gli studi con Valentina Reuszkaia. Si è diplomata nel 2004 sotto la guida del maestro Pina Sofia presso l’Istituto Musicale “Bellini” di Catania. Nel 2007 ha conseguito la specializzazione al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna sotto la guida del Maestro Donatella Debolini. Dopo gli studi, ha continuato a perfezionarsi sotto la guida del tenore William Matteuzzi. Nel febbraio 2005 ha cantato in tournée in teatri del New Jersey, della Florida e a Panama. Nel Gennaio del 2006 si è esibita al Cairo e a Varsavia.
Luca Tamani si è diplomato in clarinetto al Conservatorio di Parma e si è dedicato al canto lirico diplomandosi appunto al “Nicolini”. Collabora con il Coro del Municipale e la Fondazione Toscanini. Ha debuttato nella Bohème e nel Rigoletto a Milano.
Il concerto sarà preceduto da un cocktail di benvenuto con prodotti tipici iblei. Una guida, inoltre, illustrerà le caratteristiche storico-artistiche del Castello di Donnafugata. Nel Salone degli Stemmi sarà esposta l’opera del maestro Piero Guccione “Vita e morte dell’ibisco”, che è anche l’immagine ufficiale della manifestazione.
“Arte e gusto ibleo” è organizzata da “Winner’s Wing eventi e comunicazione”, promossa dall’Assessorato regionale al Turismo, con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico attraverso l’APQ (Azioni di sistema per il Turismo), con il patrocinio dei Comuni di Ragusa, Modica, Vittoria, Comiso e Scicli. La manifestazione è inserita nel Circuito del Mito, ideato dall’Assessore al Turismo Nino Strano.
Il concerto è a ingresso libero fino a esaurimento posti, previa prenotazione obbligatoria con conferma al numero 327 1539629.

Fonte: http://www.radiortm.it

Visualizzazioni: 11

Commento

Devi essere membro di IngegniCulturaModica per aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

© 2021   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio