IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Percezione dell'arte da parte degli ipovedenti?
Finora questo capitolo era riservato all'esperienza tattile, che ormai molti (non esageriamo! alcuni...) musei italiani e internazionali propongono.
E sfruttare invece proprio il residuo visivo?
Proprio l'idea che è venuta in mente al Museo Omero di Ancona, che della percezione dell'arte da parte dei disabili visivi ha fatto la sua mission.
Il capoluogo marchigiano, nella prestigiosa sede della Mole Vanvitelliana, ospiterà quindi il primo laboratorio per sviluppare tecnologie destinate alla percezione delle opere d’arte da parte degli ipovedenti e dei non vedenti, anche grazie alla collaborazione della iGuzzini Illuminazione, da alcuni anni partner del Museo in progetti di ricerca e sperimentazione.

Il primo laboratorio per sviluppare tecnologie destinate alla percezione delle opere d’arte da parte degli ipovedenti e  dei non vedenti sarà realizzato ad Ancona alla Mole Vanvitelliana.
Ne da notizia Adolfo Guzzini, durante la sua visita al Museo tattile statale Omero di Ancona, Museo con il quale la iGuzzini Illuminazione, anche attraverso la progettualità del suo Centro Studi e Ricerche, ha in corso da alcuni anni una proficua e positiva collaborazione.

Si tratta di ricerca avanzata che utilizza sofisticate tecnologie sull’uso della luce attraverso programmi e sistemi di illuminazione che consentono di aumentare il grado di percezione delle opere d’arte da parte degli ipovedenti e comunque delle persone con problemi visivi fino
a migliorarne fortemente la capacità visiva.

Il laboratorio è la prima esperienza del genere a livello mondiale e si avvale anche dei successi e dei risultati raggiunti con progetti come “Il Satiro Danzante”, un’installazione  a cura di iGuzzini Illuminazione, con la consulenza scientifica del Museo Omero, che  ha riproposto il famoso Satiro di Mazara del Vallo con differenti tecniche e metodologie di illuminazione al fine di consentirne una maggiore e migliore lettura.
L’installazione già in mostra alla Mole Vanvitelliana di Ancona nel febbraio 2007, e poi a Parigi al Museo del Louvre per alcuni mesi, è attesa ora a Barcellona e a Praga.

L'annuncio dell'avvio del laboratorio è un ottimo viatico per il prossimo trasferimento del Museo Omero presso la Mole Vanvitelliana.

INFO:

Museo Tattile Statale Omero
Via Tiziano 50
60125 Ancona
telefono 071 2811935
fax 071 2818358
email info@museoomero.it

Altre iniziative di avvicinamento all'arte per persone con disabilità sensoriali:
CHIUDETE GLI OCCHI, LE GRANDI OPERE SI TOCCANO

SETTEMBRE AI MUSEI DI NERVI, FRUIBILI PER TUTTI

CONTINUA IL VIAGGIO DI “VIETATO NON TOCCARE”



Visualizzazioni: 9

© 2019   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio