IngegniCulturaModica

Un viaggio nel cuore della meravigliosa Sicilia Barocca

Dettagli evento

Case e Casuzze

Ora: 16 Luglio 2010 presso 18:00 a 26 Settembre 2010 presso 21:00
Luogo: Museo Regionale della Ceramica
Città: Caltagirone
Tipo di evento: mostra
Attività più recente: 16 Lug 2010

Esporta in Outlook o iCal (.ics)

Descrizione evento

È stata inaugurata al Museo Regionale della Ceramica della cittadina calatina la mostra: “case & casuzze”- paesaggi di smalto, che raccoglie una collezione di ottanta manufatti in ceramica policroma dal ‘700 all’800. Il tema principale della mostra sono i decori riproducenti icone paesaggistiche che hanno rappresentato e identificato nel tempo la Sicilia e i siciliani.
Cannate, quartare, piastrelle, bottiglie, fiasche, albarelli, fangotti, bocce erano le “tele” su cui gli artigiani ceramisti hanno misurato da sempre il loro estro artistico, raffigurando, anche su utensili di uso comune come stoviglie smaltate decorate con pochi tratti di pennello, scorci di “vanelle”, torri, casuzze, carruggi sino a lasciarsi prendere la mano per raffigurare città intere.
E poi bellissime e variopinti alberelli, versatoi e bocce da farmacia e ancora vasi da giardino, anfore e le sempre attuali burnìe; insomma pezzi unici dove i colori del blu cobalto, del verde ramino e del giallo ferraccia s’intrecciano e si fondono creando dei meravigliosi soggetti che hanno rappresentato, da sempre, la storia e il vanto della ceramica caltagironese
La mostra sottolinea l’arch. Salvatore Scuto direttore del Museo “è il trionfo del paesaggio smaltato,dipinto anche attraverso pochi tratti di pennello, di una terra, quella di Sicilia, da sempre splendidamente illustrata e commentata a cominciare dai viaggiatori del grand tour, o dopo dalle immagini di Leone e Minella e Scianna, così come ancor prima di tutti da semplici artigiani ceramisti, che sulle lucide superfici smaltate hanno saputo ben raffigurare “impressioni” che da sempre hanno identificato la Sicilia e noi siciliani”.
Una mostra unica, che oltre a darci un’idea quasi fotografica di com’era il contado calatino tra il settecento e l’ottocento con fienili, “casuzze”, “torri” merlate contornati dagli immancabili alberi di cipressi, palme e melograni, “è servita soprattutto- commenta Silvano Marino responsabile relazioni esterne del Museo- a far uscire “in vacanza” alcuni pezzi custoditi da sempre nei magazzini, che grazie a quest’occasione potranno godere finalmente di luce non artificiale al di fuori delle umide mura dei polverosi e scarni sotterranei”.


“Un opportunità in più per vistare la nostra cittadina- commenta Alessandra Foti vice sindaco e di Caltagirone che ha inaugurato la mostra – che nel mese di luglio, per i visitatori, annovera diversi appuntamenti tra cui la Scala barocca illuminata, il 24 e 25 luglio, con la festa del patrono San Giacomo”
La mostra, curata da Giuseppe Saggio e Pippo Turco, resterà aperta sino al 26 settembre con orario 9.00-18.00, festivi compresi, e ingresso gratuito dal Teatrino del Bonaiuto su via Roma.

Spazio commenti

Commento

RSVP perché Case e Casuzze possa aggiungere commenti!

Partecipa a IngegniCulturaModica

Partecipo (1)

© 2020   Creato da mario giovanni incatasciato.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio